autore: Rabindranath Tagore

La barca d'oro

Silloge poetica che celebra la forza vitale percepita in simbiosi con la natura e rafforzata dalle mille, piccole, anche impercettibili sensazioni che da essa provengono.  Lo sguardo alla natura si risolve, per chi la sa interpretare, in una “grande melodia”. Ad esempio la quiete che proviene dalla sera che come un “velo materno si estende” per immergere il poeta in un abisso di serenità. Oppure “il cielo dell’oceano che spezzerà le catene in un fremito infinito”. Versi da leggere, interpretare e assimilare per seguire il vento che “gonfia la vela” a recuperare un “sorriso silenzioso”.

Se hai scritto qualcosa scrivilo anche a noi   info@soveraedizioni.it


Condividi:

  1. Myspace